ceramiche di caltagirone
piazza Armerina

Piazza Armerina

Situata a circa 30 minuti da Enna, Piazza Armerina costituisce il cuore profondo della Sicilia: il suo centro storico medievale, dominato dall’imponente cattedrale, sorge in cima ad una suggestiva collina (il colle Armerino) ed è circondato da un rigoglioso paesaggio di campagna.

Passeggiate senza fretta tra le viuzze di questo pittoresco borgo storico, ammirate l’architettura dei palazzi nobiliari, le fontane adornate dai celebri “mascheroni” e raggiungete infine la famosa “Villa del Casale” che rappresenta indubbiamente l’attrazione principale del territorio: rimarrete incantati dalla ricchezza e dallo splendore di questi antichi ed incantevoli mosaici.

Caltagirone

Caltagirone, pittoresca cittadina in provincia di Catania, è rinomata in tutto il mondo per le sue splendide ceramiche che ne raccontano una storia millenaria: l’argilla di alta qualità presente nel territorio ha permesso di sviluppare nel tempo questo particolare tipo di artigianato che ancora oggi rappresenta uno dei più importanti settori dell’economia locale.

Saremo lieti di accompagnarvi tra le viuzze di questo borgo alla scoperta delle numerose botteghe per l’acquisto di un souvenir o semplicemente per gustare la famosa cassata siciliana o le deliziose “chiacchere” in uno degli squisiti bar della città.

La storia di Caltagirone risale al periodo pre-ellenistico mentre il nome che è di origine araba – “Qal’at al Ghiran” (letteralmente “Rocca dei vasi”) – sintetizza perfettamente la vocazione sia storica che odierna di questa terra.

Il luogo simbolo della città è “La scalinata di Santa Maria del Monte”, 142 scalini interamente intarsiati con le ceramiche locali e che nelle date del 24 e del 25 Luglio vengono decorati con delle luci che danno vita ad un disegno sempre diverso.

Vi consigliamo inoltre di non perdere:

La chiesa di “San Giuliano” divenuta cattedrale nel 1816 e che è stata più volte oggetto di ricostruzione e abbellimento a seguito dei terremoti del 1542 e del 1693.

“Il Museo regionale della ceramica” che ripercorre la storia del “materiale” per cui Caltagirone è divenuta famosa nel mondo e che trova il suo culmine nelle colorate mattonelle “Maioliche” e nelle famose “Teste di Moro” che adornano ormai da millenni edifici e balconate siciliane.

“Il Museo del presepe”, una collezione composta da oltre 2500 esemplari provenienti da tutti i continenti che oltre a creare un patrimonio culturale per la comunità permette al viaggiatore di “ritrovarsi nella propria terra d’origine”.

WhatsApp chat